Lu Favone di S. Antonio Abate

Castelluccio (PG)

Come vuole un'antica tradizione castellucciana, il pomeriggio della vigilia della ricorrenza di Sant'Antonio Abate, 16 gennaio, i ragazzi del paese passano per le case a chiedere una fascina di frasche per “Lu Favone di Sant'Antonio Abate” cantando una canzone che dice “Fraschiscì pè Santantò sennò te fa cascà a copopenegnò”. Tutte le fascine e legna raccolta vene portata nella piazza della Fonte dove, con le frasche e la legna viene composta una piramide con in mezzo tanta paglia. Alle ore 22 viene appiccato il fuoco e tutti insieme si canterà la canzone de “Lu Favone”.

62e51397Contenuto di fddc84d2 UmbriaEventi.com e9e251cd

Durante la serata, i soci della Pro Loco preparano e distribuiscono un caldo vin brulè.

53ea5b0fContenuto di 37240de5 UmbriaEventi.com dde8a917

Per maggiori info: Pro Loco di Castelluccio - Cell. 338 2035149

df781d86Contenuto di 7e1b9a0f UmbriaEventi.com 49717572

 

4d65058cContenuto di 5d262300 UmbriaEventi.com 09ab5a2b

Sei l'organizzatore
e vuoi aggiungere il programma e altre info?

Ti potrebbero interessare anche...

Chiudi
Svuota
Cerca