Tra Cielo e Terra 2013

73
visualizzazioni
dal 01/01/2017
Manifestazioni e Festival
Gualdo Cattaneo (PG)
Apri su mobile

Parte il 19 agosto dalla piazza di Montecchio di Giano dell’Umbria, e si dipana attraverso i comuni di Giano, Gualdo Cattaneo, Bevagna, Magione e Perugia, la sessione estiva del festival Tra Cielo e Terra che, al fianco dei comuni “storici” della manifestazione, registra l’ingresso di nuove realtà come quella di Magione, vede confermarsi la collaborazione e il contributo preziosissimo del Teatro Stabile dell’Umbria sia per la Prosa che per la Danza, rafforzarsi la collaborazione con lo Spazio Onnivora di Perugia e inaugurare quella preziosissima con la Compagnia Teatrale Magionese. Anche in questa edizione, la decima dalla nascita, pur tra difficoltà, tagli e ristrettezze, il festival riesce a costruire con entusiasmo e vitalità un cartellone di primizie e piccole perle che si incastoneranno in una serie di proposte che arriveranno fino al 10 settembre, con due anteprime nazionali, una ad opera di Carrozzeria Orfeo, giovane compagnia tra le più premiate e acclamate del nostro teatro sia dal pubblico che dalla critica, ed una ad opera di Giovanna Velardi, coreografa e danzatrice di caratura internazionale, qui alle prese con la figura mitica di Carmen in un duo travolgente a partire dalle musiche di Bizet. E poi i graditi ritorni, come quello prestigioso di Leonardo Capuano con la sua ultima creazione, Elettrocardiodramma, in prima regionale assoluta, e di Scenica Frammenti con la Compagnia di Giro, che rispolvera l’esperienza e l’atmosfera dei commedianti girovaghi del dopoguerra col suo irresistibile e strampalato carrozzone tra memoria e futuro. E ancora tanto altro, tra teatro e danza, in alcuni dei luoghi più suggestivi della Regione, come il Castello di Saragano o la piazza di Montecchio, e in spazi teatrali prestigiosi e vitali come il teatro Mengoni e l’Officina teatrale La Piazzetta di Magione, inaugurata da pochi mesi ma già fulcro vitale d’arte e teatro, grazie alla passione e all’amore della Compagnia Teatrale Magionese, o il nuovissimo Teatro Comunale di Gualdo Cattaneo, riaperto lo scorso anno e destinato a diventare il centro propulsivo dell’attività del festival durante tutto l’anno, attraverso residenze, workshop, allestimenti e debutti.

fa80bdb7 Contenuto di c42d4846 UmbriaEventi b2e867bc

L’edizione 2013 è dedicata a Sergio Ragni, una delle figure più importanti e prestigiose del teatro umbro, intellettuale e teatrante, legato fortemente all’esperienza della Fontemaggiore prima e a quella del teatro Stabile poi, educatore e formatore di generazioni di attori, autore di testi e saggista. La sua sapienza, il suo amore per il Teatro, la sua curiosità, l’entusiasmo sempre intatto per questa grande forma d’Arte hanno nutrito e plasmato, oltre ad aver formato, tanti dei giovani attori che del festival sono stati ospiti e protagonisti, e lo saranno anche quest’anno, e chi tra Cielo e Terra lo ha ideato e lo cura da un decennio; questo stesso festival che ha prodotto un suo bellissimo lavoro, Storia di una bisbetica, destinato, dopo una serie lunghissima di repliche, ad una ripresa nella sessione invernale, in occasione della pubblicazione di alcuni dei testi più significativi di Ragni. Questa dedica è un modo per ringraziarlo della grande generosità con cui ha dispensato sapere, energia, entusiasmo e amore per la vita e il teatro.

d4dc2f1a Contenuto di 5763a034 UmbriaEventi 94ae0672

Grandi nomi come quello di Fulvio Cauteruccio e della Compagnia Krypton che ripropone uno spettacolo ormai mitico come Roccu u stortu, con le musiche originali de Il parto delle nuvole pesanti, giovani compagnie prepotentemente affermatesi nel panorama internazionale come Gli Omini, che faranno Tappa a Gualdo Cattaneo per costruire uno spettacolo originale e unico che racconti il paese con i suoi abitanti e le sue peculiarità, o Carrozzeria Orfeo con l’anteprima del nuovo attesissimo lavoro Thanks for Vaselina, il cui debutto è previsto per i primi di settembre al festival Castel dei mondi di Andria; tante serate all’insegna dei nuovi linguaggi della scena e della grande tradizione, l’attenzione sempre viva su alcuni artisti umbri come i giovanissimi danzatori della INC InNprogressCollective e la giovane e talentuosa attrice folignate Stella Piccioni, diplomatasi al Piccolo Teatro di Milano, o l’artista francese Carole Magnini col suo collettivo in residenza stabile a Spoleto; Giulia Zeetti alle prese con Stava la madre, lavoro prodotto dal festival I Teatri del Sacro con i canti e le musiche di Ambrogio Sparagna, o la compagnia Biancochiaro/Onnivora e la sua regista Carla Gariazzo, con la quale si festeggerà il non compleanno dello Spazio Onnivora, divenuto una vera e propria casa del festival, anche quest’anno luogo eletto per il Laboratorio D’autore tenuto dal danzatore e performer Carlomauro Maggiore negli ultimi giorni di agosto.

13563f27 Contenuto di 1e9cbea0 UmbriaEventi b6032946

Un viaggio lungo quasi un mese tra teatro musica e danza, in anticipo rispetto al periodo solito per poter soddisfare il tanto pubblico che affolla nel mese di agosto le località del festival; una festa di luoghi, persone, storie, racconti, voci e corpi che narrano, come sempre…tra Cielo e Terra.

90788c0e Contenuto di ba52d778 UmbriaEventi e73c3275

Da Visitare

Agriturismi nei Dintorni