Inquadra il QR Code con l'apposita APP

Apri da mobile

Raggiungi facilmente la località con il navigatore
Chiudi

A Natale Regalati Orvieto

232
visualizzazioni
dal 01/01/2021
Natale in Umbria
da Venerdì 27/11/2020 a Mercoledì 06/01/2021
Orvieto (TR)

In questo Natale diverso in tempo di pandemia, Orvieto non rinuncia ad essere una città viva e a vestirsi a festa giocando con le luci per esaltare ancora di più la sua bellezza infinita. Seppur condizionato dalle limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria, dal 27 novembre prende il via la quarta edizione di “A Natale regalati Orvieto”.
6cb670d2 Contenuto di 055d885c UmbriaEventi b9bdb4a8
b2c82040 Contenuto di 5f6b232b UmbriaEventi edec2ac9In piazza Duomo, all’ombra del “Giglio d’oro” delle Cattedrali, campeggia una stella cometa gigante di 17 metri mentre a partire dall’8 dicembre i principali palazzi del centro storico – il palazzo dell’Opera del Duomo, il palazzo del Capitano del Popolo e il palazzo comunale con la spettacolare torre dodecagonale della chiesa di Sant’Andrea – si accenderanno con suggestive illuminazioni artistiche che nelle forme e nei simboli racconteranno la gloriosa storia di questa città ricca di arte e cultura.
5982b637 Contenuto di c8af1084 UmbriaEventi 2f9b5430
29829448 Contenuto di 11073870 UmbriaEventi 792ef906Da Sabato 12 dicembre la luce illuminerà invece un singolare presepe realizzato sopra i tetti delle abitazioni del quartiere medievale che ogni anno a Natale diventa il “quartiere dei presepi”. Qui, infatti, nella zona più antica del centro storico, si tengono due degli appuntamenti più attesi: il presepe nel Pozzo della Cava, il più antico pozzo di Orvieto all’interno di un complesso di grotte ricche di ritrovamenti etruschi, medievali e rinascimentali, e il presepe vivente nell’orto di San Giovenale che quest’anno saranno sostituiti con delle iniziative simboliche per mantenerne viva la tradizione.
c1bf36bf Contenuto di a9d7e6eb UmbriaEventi 1f77e2dfLa chiusura di musei e monumenti non consentirà di assistere al suggestivo “Albero di luce” nel pozzo di San Patrizio che lo scorso anno aveva richiamato migliaia di visitatori in fondo ai 248 scalini dell’opera voluta da Papa Clemente VII. Ma il gioiello di ingegneria pensato da Antonio Da San Gallo Il Giovane potrà essere ammirato comunque sotto una “luce” nuova. L’esterno è stato infatti recentemente oggetto di un importante lavoro di restauro che lo ha riportato alla bellezza originaria esaltando anche la cornice superiore impreziosita dai gigli farnesiani di Papa Paolo III.
104c88ec Contenuto di 46debdcf UmbriaEventi 8356ac4a 

f04007ab Contenuto di 3d863089 UmbriaEventi 2939b4f9