Palio di San Bernardino

da Mercoledì 29/06/2016 a Domenica 03/07/2016

Torna il Palio di San Bernardino, una rievocazione storica che coinvolge tutta la popolazione di Valtopina attraverso l'Ente Palio e i Castelli che si impegnano nella sua realizzazione.
7e6c48d5Contenuto di 166f2cd2 UmbriaEventi.com 8ee7a299
8009a241Contenuto di 46269739 UmbriaEventi.com 715e793bSi tratta di un evento che caratterizza Valtopina, al pari di altri centri storici importanti, come parte di un periodo storico, dal quale derivano usanze e tradizioni, che altrimenti andrebbero perdute.
1500bc6aContenuto di fac8ddff UmbriaEventi.com 5c1af8a3
73dd5ee4Contenuto di 02765015 UmbriaEventi.com 88280d2fUno dei primi documenti in cui appare per la prima volta il nome della Valle del Topino, è una carta di Farfa del 756, in cui compaiono i toponimi di La Cerqua, Pasano e Stazzano.
2631f339Contenuto di 9e369eab UmbriaEventi.com eddb76eaNel periodo in cui furono definiti i confini, voluti da papa Gregorio IX nel 1235, la Valle del Topino apparteneva al Ducato di Spoleto, ma aveva un'amministrazione autonoma: c'era infatti un Visconte nominato dal rettore del Ducato, che aveva l'incarico di amministrare la giustizia e riscuotere le tasse.
1813822dContenuto di 6179df90 UmbriaEventi.com 503289e0
6830dd85Contenuto di 675dde3c UmbriaEventi.com 8af74d60Fra il X e l'XI secolo furono eretti alcuni castelli come quelli di Poggio Stazzano, Santa Cristina e Gallano; negli stessi periodi sorgevano monasteri come quelli di Santo Stefano e di San Sisto di Gallano e chiese come quelle  di San Pietro di Serra, San Cristoforo, San Michele Arcangelo di Rotondolo.
7819a322Contenuto di 56103270 UmbriaEventi.com a24defc0
c83fd51fContenuto di c926e98e UmbriaEventi.com e34c1e69Il territorio era diviso in tanti micro-organismi socio-economici, costituiti da curie che corrispondevano ai castelli e da corti o villaggi.
2f1a6093Contenuto di 9e240d9e UmbriaEventi.com 979beb0dNel 1282, centosei capifamiglia dei castelli di Serra, di Rotondolo, di Santa Cristina, di Gallano e di Stazzano, fecero sottomissione al Comune di Assisi, ma tornarono a far parte dell' Universitas Vallis Topini dopo qualche anno.
7bb309f5Contenuto di a301d09a UmbriaEventi.com 714559ab
4e2f5da9Contenuto di a392a070 UmbriaEventi.com e93e982fIl Comune di Valtopina sorse dall'insieme di territori, castelli, pievi, monasteri e da molti piccoli centri  collinari e montani intorno  ai secoli XI e XIII e il territorio era attraversato dalla strada Flaminia.
d33132e0Contenuto di 8bdfbb9c UmbriaEventi.com 8af86d01
2722f601Contenuto di c208ed03 UmbriaEventi.com e32e4bd7Il primo nome del luogo fu quello di Universitas Vallis Topini et Villae Balciani; un'altra denominazione del luogo era quella  di Comunis Vallis Topini et Villa Balciani,Fulginatis Diocesis.
a00143adContenuto di 48f8855e UmbriaEventi.com 9fdbfdef
6f830ba8Contenuto di 68fd238c UmbriaEventi.com f6156055Un ruolo importante di unità e coesione locale fu svolto per la comunità della Valle del Topino dalla chiesa di Pieve Fanonica, che fu riconosciuta come chiesa madre.
84b956fcContenuto di bcd31b9d UmbriaEventi.com ebbd9065Un altro legame  era dovuto alle due fiere importanti che si svolgevano una nella valle, alla confluenza del Fosso dell' Anna col Topino: la fiera di San Bernardino, che si teneva il 20 maggio, e quella di Pieve Fanonica, dove si recavano anche i valligiani, che era spesso teatro di furibonde liti con gli uomini di Foligno.
ae1c98ecContenuto di 2a6a62be UmbriaEventi.com 87494410
3089f99dContenuto di a56f09c9 UmbriaEventi.com d3a061fcI Trinci, signori di Foligno, acquistarono l'ufficio di Visconti della Valle del Topino e della Villa di Balciano dal rettore del Ducato. Questi erano stati Visconti fin dal 1383 e tennero l'ufficio di visconti fino al 1439, anno della loro caduta per opera del cardinale Giovanni Vitelleschi e, durante il vicariato di Corrado Trinci, furono emanati gli Statuti, il 15 Agosto 1434.
344e3428Contenuto di 092700f8 UmbriaEventi.com b1e770a4
8216e109Contenuto di 5b943f40 UmbriaEventi.com 62c4d5f7Gli Statuti erano norme che dettavano le regole  sulle quali doveva conformarsi  la vita politica ed amministrativa comuni, fissando su carta le antiche consuetudini del territorio, i brevi, cioè le formule di giuramento dei consoli, i primi magistrati comunali e le decisioni prese dai consigli.
257ab147Contenuto di d6e3f9cc UmbriaEventi.com f9864177
09b5d482Contenuto di dfc38892 UmbriaEventi.com 2b8ad00dIl Libro I degli Statuti parla degli ufficiali che devono governare il Comune, ivi compresi i balivi  ed i viarii, dei loro diritti e dei loro doveri e delle modalità di elezione del Sindaco, dei massari e del camerlengo.
e7e9ec5eContenuto di 43821744 UmbriaEventi.com 227f445aIl Sindaco, gli otto massari ed il camerlengo, dopo essere stati eletti dovevano giurare sui Santi Vangeli di praticare il loro ufficio con buona fede e senza frode.
1b2e58dfContenuto di 903d36f2 UmbriaEventi.com 60c29f2d
cf2a476fContenuto di ab4a07fc UmbriaEventi.com 8e1bb099Tratto dalla tesi di laurea in Scienze dei Beni Storico - Artistici, Dott.ssa Daniela Menganna

7070dfd7Contenuto di 4a190a9d UmbriaEventi.com b009e618
Chiudi
Svuota
Cerca
Gentile utente, ti comunichiamo che questo sito usa cookie di terze parti e di profilazione. Proseguendo la navigazione o chiudendo questo banner, acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più o per modificare le preferenze sui cookie, ti invitiamo a prendere visione della Privacy & Cookie Policy