Sculture di Luce

da Domenica 29/05/2016 a Domenica 03/07/2016
Sculture di luce a cura di Graziano Marini e Claudia Bottini 29 maggio – 3 luglio 2016 Museo del Vetro di Piegaro, Rocca di Passignano Inaugurazione domenica 29 maggio.
293233c5Contenuto di b19f5673 UmbriaEventi.com 5e92a312
b731afb6Contenuto di 2796f1de UmbriaEventi.com 02da3bd3La mostra Sculture di luce rappresenta un evento artistico unico nel suo genere che vede due sedi espositive di prestigio che verranno inaugurate nella giornata di domenica 29 maggio: il Museo del Vetro, nel cuore dell'antico borgo di Piegaro vicino al Lago Trasimeno e la Rocca medievale di Passignano, insieme alla sala multimediale di San Rocco nel centro abitato della città.
4a7ee4c0Contenuto di 273c70cf UmbriaEventi.com 030e6e21
d99f122eContenuto di 08c66cd7 UmbriaEventi.com 5012ac3cIL VETRO, TECNICA ARTISTICA CONTEMPORANEA TRA PASSATO E FUTURO
6ac19d39Contenuto di c3ec4afb UmbriaEventi.com 1ec9726bIn un unico luogo si uniscono tre poli fondamentali della produzione artistica vetraria in Italia fin dal medioevo: Sansepolcro e la Biennale d'arte del vetro contemporaneo “diVetro”, ideata nel 2012 da Antonella Farsetti dove artisti affermati hanno lavorato il vetro per la prima volta: Tommaso Cascella, Bruno Ceccobelli e Dominique Landucci; il MAV Museo dell'Arte Vetraria Altarese con la direzione di Giulia Musso che porterà opere in vetrofusione di Enzo Esposito, Luciano Fiannacca, Annamaria Gelmi, Fukushi Ito, Enzo L'Acqua, Graziano Marini, Carlo Nangeroni, Juan Segura, Renza Sciutto, Matteo Giagnacovo, Isabella Nazzarri e Anna Caruso; Piegaro e il Museo del Vetro con gli artisti umbri che hanno usato il vetro come materiale artistico contemporaneo fin dal gli anni Settanta, Karpüseeler e Arzilli, in più, uno sguardo al futuro con le opere inedite di Benedetta Galli.
30f5d9d8Contenuto di 019d41f5 UmbriaEventi.com a6906274
96cf9a44Contenuto di a813d261 UmbriaEventi.com 25240e91ARTE NELLO SPAZIO", LA SCULTURA ALLA LUCE DELLA NATURA
80bc5eadContenuto di 56fc67a4 UmbriaEventi.com cd48a611In mostra grandi artisti in dialogo continuo con la natura: Paul Wiedmar, artista svizzero fondatore del Parco delle sculture della Serpaia a Civitella d'Agliano; Burattini Sestilio nato a Magione, dove vive e lavora, famoso per le sue monumentali macine di pietra; Paolo Pasticci, uno dei più famosi scultori perugini. Sua l'ultima scultura istallata nel 2015, nel Parco delle Sculture di Brufa: “Macina umana” in bronzo, si ispira alla forma rannicchiata del corpo umano, evidenziando il rapporto uomo-natura nella forma essenziale della ruota, e interpretato nell'accezione arcaica della macina da mulino. Una “ruota della vita”, che allude al tema del “positivo e negativo”, al concetto di circolarità, alla vita-morte; bene-male; luce-ombra; materia-antimateria. Infine l'originalità di Meri Tancredi, artista aquilana, diplomata all'Accademia di Perugia, che dal 2012 lavora con il plexiglass e il led, conducendo un'indagine sulla parola scritta e sui rapporti con il materiale che la supporta e lo spazio nel quale è collocata. I suoi video sono stati anche installati a Palazzo Penna a Perugia.6da458f7Contenuto di ec4d5bee UmbriaEventi.com 7f2ddd2a
Chiudi
Svuota
Cerca