Inquadra il QR Code con l'apposita APP

Apri da mobile

Raggiungi facilmente la località con il navigatore
chiudi
Chiudi

Festa di Grutti 2017

493
visualizzazioni
dal 01/01/2018
Sagre e Feste Paesane Umbria
da Mercoledì 23/08/2017 a Domenica 27/08/2017
Grutti (PG)
Grutti sorge nel verde di un vasto altipiano, già conosciuto in epoca pre-romana, di 505 mt. di altitudine, in un ambiente dov'è ancora possibile respirare l'aria salubre e balsamica dei boschi e godere dei prodotti più genuini della terra. Posto in posizione centrale rispetto ai più noti centri dell'Umbria (Todi si raggiunge con 10 minuti di automobile, Perugia, Assisi, Spoleto, Bevagna, Montefalco etc si raggiungono in una media compresa fra i 25 ed i 40 minuti di auto, Orvieto, Lago Trasimeno e Cascate delle Marmore in 50 minuti) è punto di partenza ideale per ogni escursione nel cuore verde d’Italia. Grazie ad un clima mite ed un paesaggio incontaminato, oggi Grutti è meta ambita da chi cerca una vacanza salutare e tranquilla nelle strutture ricettive presenti.
7b30361c Contenuto di 6c7566e6 UmbriaEventi 5602cc26
0508f57f Contenuto di 05543224 UmbriaEventi 6a4cb63bLa Festa di Grutti ha origini antichissime che si perdono nella notte dei tempi, nata per festeggiare la Madonna, con il titolo di Santa Maria d’Agello, invocata come protettrice dei campi e dei raccolti. Dagli archivi parrocchiali, sappiamo che a Grutti esisteva la confraternita di Santa Maria d’Agello che si occupava a provvedere al decoro della chiesa ed organizzare la festa di fine agosto. La festa di Grutti durava due giorni e oltre alle funzioni religiose erano previsti momenti di svago e una fiera agicola; Una foto, antecedente il 1915, ha immortalato un momento di questo mercato. Sul finire degli anni 60, grazie all’impulso di Padre Adriano Selli, i giovani del posto iniziarono a gettare le basi di quella festa che a tutt’oggi conosciamo. La festa di Grutti non può essere considerata “sagra” in quanto ha sempre puntato a mantenere, far conoscere e promuovere il bagaglio culturale del posto nel suo insieme (il cosiddetto patrimonio culturale immateriale). La mostra arte e artigianato, che ha caratterizzato la festa negli anni 80, la Taverna del Giogo, il corteo storico, il banchetto e il mercatino medioevale, il gruppo Teatro In-Stabile, gli Sbandieratori e Musici di Grutti, gli scambi culturali con il gruppo del Wallenstein di Altdorf di Norimberga, sono i frutti di questa manifestazione che, ogni anno, la lettura dei bandi di apertura e chiusura dei festeggiamenti ne sancisce la natura religiosa della ricorrenza.
66b28052 Contenuto di 02902003 UmbriaEventi 3a386c1d
a04f65d7 Contenuto di e0920d16 UmbriaEventi f724bcafPer le foto si ringrazia Karl Preu
7a29ce66 Contenuto di 467c0186 UmbriaEventi 3f13b091
Left
Right